Al Don Gnocchi la realtà virtuale trasforma la riabilitazione in un gioco

I bambini sono immersi in una realtà virtuale progettata su misura per loro

Il progetto CARELab, avviato in via sperimentale nel 2016 dalla Fondazione Don Gnocchi, mostra ora i suoi primi risultati. I bambini sono immersi in una realtà virtuale progettata su misura per loro, un’innovazione della pratica riabilitativa grazie alle potenzialità delle nuove tecnologie. Nell’ultimo anno e mezzo è stato dimostrato che novanta bambini curati con questo metodo presentano miglioramenti. Le patologie affrontate sono state diverse – emiparesi, disturbi dell’apprendimento, deficit di attenzione – ma tutte con un comune denominatore: la necessità di riabilitazione motoria, in particolare per l’arto superiore, o cognitiva.

Acronimo di Computer Assisted REhabilitation Lab, CareLab è uno spazio fisico per lo studio e l’integrazione di soluzioni tecnologiche innovative e per la verifica della loro efficacia nella pratica clinica. Un’area governata da una piattaforma software ora certificata con marchio CE, un passaggio che apre alla possibilità di utilizzo anche in altri ambiti. Il prossimo passo sarà portare la riabilitazione tecnologicamente assistita a domicilio, tramite gli smart object: una pratica basata quindi sulla sensorizzazione degli oggetti manipolati dal bambino. Questo approccio è stato apprezzato sia tra i bambini sia dalle loro famiglie.

Nel dettaglio il CARE Lab si articola in tre spazi, allestiti in modo diverso: una prima stanza multimediale hi-tech, una stanza di controllo e supervisione e una stanza low-tech.

LA STANZA HI-TECH: attrezzata con strumenti audio/video all’avanguardia, questo spazio permette un’attività di riabilitazione motoria e cognitiva sotto forma di gioco interattivo presentato in una realtà virtuale semi-immersiva. L’attività del bambino è rilevata tramite sensori e dispositivi presenti nel laboratorio; l’elaborazione delle informazioni fornisce i dati necessari al monitoraggio del percorso riabilitativo.

LA STANZA LOW-TECH: è pensata per sviluppare e valutare attività riabilitative che utilizzino attrezzature simili a quelle normalmente presenti nelle case dei pazienti (ad esempio, le consolle di videogiochi). L’obiettivo in questo caso è consentire al bambino di proseguire a casa una parte dell’attività svolta presso i Centri. In un’ottica di continuità della cura, sono previste forme di monitoraggio e supervisione a distanza da parte dell’operatore.

STANZA DI CONTROLLO: le attività svolte nelle stanze hi-tech e low-tech sono supervisionate attraverso specchi unidirezionali dalla stanza di controllo, dove si trovano anche i computer dedicati alla costruzione dell’esperienza virtuale e per la raccolta dei dati. La presenza delle soluzioni tecnologiche non è pensata infatti per sostituirsi all’operatore, indispensabile nel processo riabilitativo, ma ha lo scopo di promuovere e supportare l’azione di quest’ultimo. Ulteriori informazioni al seguente link.

News

AGE-IT: AL VIA IL BANDO A CASCATA DELLO SPOKE 3 “Fattori clinici e ambientali, stato funzionale e multi morbilità”

Leggi l'articolo

EIT Digital: lanciato il Venture Incubation Program

Leggi l'articolo

CALL4INNOVIT 2024 | LIFE SCIENCES & DIGITAL HEALTH

Leggi l'articolo

Scienze della vita: annunciato un bando per progetti di ricerca translazionale contro il cancro

Leggi l'articolo

Horizon Europe: adottato il piano strategico 2025-2027

Leggi l'articolo

Presentati dalla Commissione i progressi sulla nuova Agenda europea per l’innovazione

Leggi l'articolo

Eventi

Health Innovation Global Forum 2024

Il 9 maggio 2024, nell’ambito della MIND Innovation Week, si terrà presso l’Auditorium di Human...
Leggi l'articolo

Call4Innovit – #Biotech Accelerator Program in San Francisco | Virtual Fireside Chat

Nell’ambito delle attività del Gruppo di lavoro PMI & Startup di Federchimica Assobiotec: Pierluigi Paracchi, componente Consiglio...
Leggi l'articolo

EU-X-CT Public Stakeholders’ Forum: Making cross-border access to clinical trials a reality

L’iniziativa europea pubblico-privata EU-X-CT mira a facilitare l’accesso transfrontaliero alle sperimentazioni cliniche in termini concreti,...
Leggi l'articolo

SEN meets AGE-IT: info day sui bandi degli Spoke 3 e 6

Il prossimo 19 aprile, alle ore 11:00, si terrà un info day dedicato ai bandi a...
Leggi l'articolo

EU Missions and cross-cutting activities info days

Il 25 e il 26 aprile 2024 si terranno online gli Info Days dedicati alle cinque Missioni dell’UE nell’ambito di Horzion Europe. L’evento verrà...
Leggi l'articolo

EIT Health Summit

Si terrà il 18 e il 19 aprile 2024, a Rotterdam, presso il Postillon Hotel...
Leggi l'articolo