Coronavirus, Dompé schiera il supercalcolatore per testare molecole efficaci

L’azienda biofarmaceutica lombarda guida una cordata pubblico-privata con Cineca di Bologna, PoliMi e UniMi per trovare cure efficaci contro l’emergenza coronavirus.

Tramite i supercomputer del Cineca, il più grande centro di calcolo interuniversitario italiano, il consorzio simulerà il comportamento delle proteine che consentono al virus di replicarsi, in modo da poter testare virtualmente le molecole farmaceutiche più efficaci a inibire il virus e poter poi passare alla fase di validazione in laboratorio.

La ricerca tramite i supercalcolatori mira a collaborare con la ricerca tradizionale, accorciando i tempi per lo sviluppo di farmaci. Exscalate riesce a valutare ben tre milioni di molecole al secondo: il super computer Marconi a cui si appoggia è una eccellenza mondiale. La partnership tra pubblico e privato comprende in tutto 18 laboratori europei da sette diversi Paesi. Nella cordata, oltre a Cineca e Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico le altre realtà italiane coinvolte sono l’Università degli Studi di Milano (Dipartimento di Scienze Farmaceutiche), l’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani, l’Università Federico II di Napoli, l’Università degli Studi di Cagliari, l’Istituto Nazionale Di Fisica Nucleare (INFN), Chelonia Applied Science.

Il bando europeo prevede anche più assegnatari. Per limitare la portata del virus, la Comunità Europea ha lanciato una richiesta di manifestazioni di interesse per progetti di ricerca finalizzati a garantire una risposta efficace e coordinata all’emergenza. Scopo del bando è definire standard scientifici sostenibili per dare risposte veloci a qualsiasi scenario di pandemia, identificando in modo rapido i farmaci più efficaci.  Nel caso specifico della lotta al coronavirus, gli obiettivi sono due: individuare farmaci (anche già esistenti) sicuri per trattare le persone già colpite da Covid19, quindi molecole capaci invece di arginare la patogenesi del coronavirus per fermare il contagio.

 

News

Swiss Italian start up Award

Leggi l'articolo

Dottorati innovativi – Decreto Ministeriale 630/2024

Leggi l'articolo

Approvazione DL PNRR: verso una nuova rotta per la competitività nazionale della ricerca clinica

Leggi l'articolo

Terapia genica e farmaci RNA per la lotta contro il cancro: online un nuovo bando per progetti di ricerca

Leggi l'articolo

Gemelli digitali: emesso un nuovo bando di gara della Commissione europea

Leggi l'articolo

Al via la call StartUp Breeze 2024

Leggi l'articolo

Eventi

Incentivi a fondo perduto per la ricerca collaborativa in Regione Lombardia

Il 28 maggio il Cluster lombardo scienze della vita, in collaborazione con l’Area Credito e...
Leggi l'articolo

EU4Health Stakeholders’ Conference

Il 19 giugno 2024 si terrà, a Bruxelles e in modalità online, la Conferenza degli stakeholders di EU4Health...
Leggi l'articolo

Scenario home care: dall’opportunità del PNRR allo sviluppo di un’assistenza 5.0

È evidente che l’arrivo di nuove tecnologie, talvolta rivoluzionarie anche per la pratica clinica, renda...
Leggi l'articolo

IMI Impact on antimicrobial resistance – Webinar

Il 31 maggio 2024, l’Innovative Health Initiative organizza l’evento online “IMI Impact on antimicrobial resistance”, per evidenziare l’impatto...
Leggi l'articolo

APRE & MUR: Info day italiani sui bandi EU Missions 2024 di Horizon

Il 7 e l’8 maggio 2024, APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea), in collaborazione con il Ministero dell’Università e...
Leggi l'articolo

Horizon Europe info day: Cluster 1 – Health

Il 28 maggio 2024, la Commissione europea ha organizzato online un Infoday dedicato ai tre nuovi topic del Cluster 1 – Health, che...
Leggi l'articolo