Lesioni spinali, ecco il tessuto nervoso 3D che rigenera quello midollare

Ricerca basata su nanomateriali biologici e medicina neuro-rigenerativa.

Una ricerca che potrebbe cambiare il futuro delle persone con lesioni spinali. L’ha realizzata il Center for Nanomedicine and Tissue Engineering dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo insieme a ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano, Università di Milano Bicocca e Revert Onlus.

Lo studio si è affidato alla scienza innovativa dei nanomateriali biologici e alla medicina neuro-rigenerativa basata sulle cellule staminali cerebrali umane. I ricercatori hanno messo a punto un tessuto nervoso tridimensionale, composto da neuroni umani maturi e dalle relative cellule di supporto (glia) funzionalmente attive. La ricerca, pubblicata il 25 marzo scorso sulla rivista scientifica internazionale PNAS, si è svolta sotto il coordinamento del dottor Fabrizio Gelain e del professore Angelo Vescovi.

Nei fatti, a essere create in laboratorio sono state delle vere “protesi nervose”, poi testate su animali con lesioni al midollo spinale. Il risultato è stato non solo il miglioramento dell’attecchimento del trapianto rispetto alle tecniche precedenti, ma una concreta rigenerazione del tessuto midollare, legata al recupero delle funzioni motorie. Presto la sperimentazione sui pazienti. Esiti che non resteranno sulla carta, se è vero che i materiali disegnati sono biocompatibili, sintetici e composti al 99% da acqua: l’applicabilità clinica sui pazienti, dunque, non è un miraggio. Nei prossimi due o tre anni verrà fatta una sperimentazione su alcuni pazienti mielolesi.

La ricerca dimostra, per la prima volta, che attraverso materiali del tutto sintetici progettati a livello molecolare in laboratorio, è possibile ottenere strutture cellulari nervose complesse dotate di attività elettrica e ottenute da cellule staminali neurali umane. Cosa che potrebbe ridurre di molto anche la sperimentazione animale.

In Italia, secondo le stime, vivono circa 100 mila pazienti mielolesi. L’epidemiologia e la letteratura scientifica affermano che ogni anno sul nostro territorio nazionale ci sono circa 1.200 nuovi casi di lesione midollare; ciò significa che ogni giorno, solo nel nostro Paese, almeno tre persone diventano para o tetraplegiche

News

Swiss Italian start up Award

Leggi l'articolo

Dottorati innovativi – Decreto Ministeriale 630/2024

Leggi l'articolo

Approvazione DL PNRR: verso una nuova rotta per la competitività nazionale della ricerca clinica

Leggi l'articolo

Terapia genica e farmaci RNA per la lotta contro il cancro: online un nuovo bando per progetti di ricerca

Leggi l'articolo

Gemelli digitali: emesso un nuovo bando di gara della Commissione europea

Leggi l'articolo

Al via la call StartUp Breeze 2024

Leggi l'articolo

Eventi

Incentivi a fondo perduto per la ricerca collaborativa in Regione Lombardia

Il 28 maggio il Cluster lombardo scienze della vita, in collaborazione con l’Area Credito e...
Leggi l'articolo

EU4Health Stakeholders’ Conference

Il 19 giugno 2024 si terrà, a Bruxelles e in modalità online, la Conferenza degli stakeholders di EU4Health...
Leggi l'articolo

Scenario home care: dall’opportunità del PNRR allo sviluppo di un’assistenza 5.0

È evidente che l’arrivo di nuove tecnologie, talvolta rivoluzionarie anche per la pratica clinica, renda...
Leggi l'articolo

IMI Impact on antimicrobial resistance – Webinar

Il 31 maggio 2024, l’Innovative Health Initiative organizza l’evento online “IMI Impact on antimicrobial resistance”, per evidenziare l’impatto...
Leggi l'articolo

APRE & MUR: Info day italiani sui bandi EU Missions 2024 di Horizon

Il 7 e l’8 maggio 2024, APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea), in collaborazione con il Ministero dell’Università e...
Leggi l'articolo

Horizon Europe info day: Cluster 1 – Health

Il 28 maggio 2024, la Commissione europea ha organizzato online un Infoday dedicato ai tre nuovi topic del Cluster 1 – Health, che...
Leggi l'articolo