Neurotecnologie, la Statale porta un laboratorio innovativo all’Ospedale San Paolo

Una struttura avanzata, dedicata allo sviluppo bio ingegneristico di sistemi integrati e dispositivi per la diagnosi e le cure del paziente neurologico da parte di neurologi, riabilitatori, psichiatri e neurochirurghi.

È il nuovo laboratorio di Neurobioingegneria e Neurotecnologie inaugurato dal centro di ricerca coordinata “Aldo Ravelli” dell’Università degli Studi di Milano presso il Dipartimento di Scienze della salute al Polo San Paolo, dell’ASST Santi Paolo e Carlo.

Oltre allo sviluppo teorico e all’ideazione di approcci terapeutici innovativi, il laboratorio si occuperà dell’analisi di segnali elettro cerebrali, dello sviluppo computazionale dei modelli, della sensorizzazione e della progettazione hardware, dello sviluppo software e della prototipizzazione di dispositivi sperimentali.

Il laboratorio è unico nel suo genere – sottolinea il Direttore del “Centro Ravelli” e coordinatore del nuovo laboratorio, Professor Alberto Priori – perché cala in una realtà clinica come quella dell’ASST Santi Paolo e Carlo una valenza tecnologica formidabile. E dà al laboratorio grandissime potenzialità applicative, con più immediata ricaduta nella pratica clinica”.

Grande apprezzamento da Matteo Stocco, Direttore Generale dell’ASST Santi Paolo e Carlo: “Per migliorare la qualità della cura e della salute è importante valorizzare, ottimizzare ed estendere le potenzialità di ricerca a tutti i settori dell’ASST Santi Paolo e Carlo e trasferire prontamente i risultati della ricerca nella pratica clinica”.

 “Questo è un laboratorio fatto da giovani motivati e di provata esperienza ma, soprattutto, con diverse specifiche competenze – aggiunge il Direttore – ingegneristiche, fisiologiche, cliniche, tecniche e industriali, che garantiscono la necessaria multidisciplinarietà per una struttura di avanguardia di questo tipo”.

Le attività si innestano in un contesto di consolidate collaborazioni scientifiche (fra le quali per esempio il Politecnico di Milano, le università di Trieste, Grenoble, Toronto e Wurtzburg) e industriali (ad esempio Newronika s.r.l., spin-off dell’Università degli Studi di Milano) a cui si stanno aggiungendo altre prestigiose istituzioni nazionali ed internazionali.

News

Presto al via i nuovi bandi del programma Digital Europe

Leggi l'articolo

PARTECIPAZIONE COLLETTIVA ALLA BIO INTERNATIONAL CONVENTION 2024

Leggi l'articolo

Innovit: al via i nuovi programmi di accelerazione per PMI italiane nella Silicon Valley

Leggi l'articolo

COST: aperto il bando 2024 a supporto di reti di ricerca interdisciplinari

Leggi l'articolo

EIC Accelerator di Horizon Europe: disponibili i documenti per preparare le proposte complete

Leggi l'articolo

AI4Life: al via la call dedicata all’analisi di bioimmagini

Leggi l'articolo

Eventi

BIO INTERNATIONAL CONVENTION 2024

L’ICE Agenzia, Ufficio Attrazione Investimenti Esteri – nel quadro del programma Invest in Italy realizzato...
Leggi l'articolo

Entrepreneurial Universities: spinoffs and technology transfer

Il 14 marzo 2024, dalle 14.00 alle 15.30, la Policy Learning Platform ospiterà il webinar “Entrepreneurial Universities: spinoffs...
Leggi l'articolo

Messico: il valore del mercato Life Science – Webinar

Assolombarda e la Camera di Commercio Italiana in Messico, in collaborazione con Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e...
Leggi l'articolo

Giornata Nazionale BBMRI.it 2024

La Giornata Nazionale delle Biobanche di BBMRI.it torna a Milano, presso l’Università degli Studi di...
Leggi l'articolo

INFO DAY Horizon Europe – European Partnerships: bandi 2024 Innovative Health Initiative (IHI), Cluster 1 | Nuove call 6 e 7

Il prossimo 26 febbraio alle 14.30 si terrà a Milano, presso l’Auditorium Rita Levi Montalcini...
Leggi l'articolo

European Cluster Conference 2024

Tra il 6 e l’8 maggio 2024, si terrà a Bruxelles la “European Cluster Conference 2024” L’evento tratterà la resilienza e l’adattabilità...
Leggi l'articolo