Ricerca fondamentale: pubblicato il primo bando MUR del Fondo italiano per la scienza

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha annunciato il primo bando per lo sviluppo di attività di ricerca fondamentale, a valere sul fondo italiano per la scienza. 

Il bando, a valere sul fondo italiano per la scienza, finanzierà progetti nell’ambito di due schemi: 

Starting Grant: progetti di ricerca fondamentale condotti da ricercatori emergenti che abbiano conseguito il titolo di dottore di ricerca da non meno di 2 e da non più di 10 anni, dimostrando di possedere il potenziale per raggiungere la piena indipendenza nell’attività di ricerca e mostrando di aver prodotto almeno due pubblicazioni come autore principale. 
Advanced Grant: progetti di ricerca fondamentale condotti da ricercatori affermati di età massima di 65 anni, attivi nella ricerca da un periodo superiore a 10 anni e considerati leader nei rispettivi settori di ricerca. 
Possono partecipare al bando ricercatori di qualunque nazionalità, che abbiano scelto di svolgere progetti di ricerca fondamentale presso una delle seguenti organizzazioni ospitanti italiane: Accademie di Belle Arti, Conservatori, Università e istituzioni universitarie italiane, statali e non statali, scuole superiori ad ordinamento speciale, enti pubblici di ricerca, soggetti giuridici con finalità di ricerca, Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico.

Le proposte progettuali potranno riguardare tutti gli ambiti di ricerca afferenti ai macrosettori e ai settori scientifico-disciplinari determinati dallo European Research Council (ERC).

La dotazione complessiva del bando è pari a 50 milioni di euro, di cui 20 milioni di euro destinati al finanziamento dello schema “Starting Grant” (1 milione di euro per progetto) e 30 milioni di euro al finanziamento dello schema “Advanced Grant” (1,5 milioni di euro per progetto).
Per le proposte inerenti ai settori Life Sciences e Physical sciences and Engineering sarà possibile richiedere un contributo aggiuntivo in conto capitale fino a un massimo di 500 mila euro. La durata massima dei progetti è di 5 anni. 

Le domande possono essere presentate dal 26 ottobre al 27 dicembre 2021.

I dettagli al seguente link.

News

Swiss Italian start up Award

Leggi l'articolo

Dottorati innovativi – Decreto Ministeriale 630/2024

Leggi l'articolo

Approvazione DL PNRR: verso una nuova rotta per la competitività nazionale della ricerca clinica

Leggi l'articolo

Terapia genica e farmaci RNA per la lotta contro il cancro: online un nuovo bando per progetti di ricerca

Leggi l'articolo

Gemelli digitali: emesso un nuovo bando di gara della Commissione europea

Leggi l'articolo

Al via la call StartUp Breeze 2024

Leggi l'articolo

Eventi

Incentivi a fondo perduto per la ricerca collaborativa in Regione Lombardia

Il 28 maggio il Cluster lombardo scienze della vita, in collaborazione con l’Area Credito e...
Leggi l'articolo

EU4Health Stakeholders’ Conference

Il 19 giugno 2024 si terrà, a Bruxelles e in modalità online, la Conferenza degli stakeholders di EU4Health...
Leggi l'articolo

Scenario home care: dall’opportunità del PNRR allo sviluppo di un’assistenza 5.0

È evidente che l’arrivo di nuove tecnologie, talvolta rivoluzionarie anche per la pratica clinica, renda...
Leggi l'articolo

IMI Impact on antimicrobial resistance – Webinar

Il 31 maggio 2024, l’Innovative Health Initiative organizza l’evento online “IMI Impact on antimicrobial resistance”, per evidenziare l’impatto...
Leggi l'articolo

APRE & MUR: Info day italiani sui bandi EU Missions 2024 di Horizon

Il 7 e l’8 maggio 2024, APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea), in collaborazione con il Ministero dell’Università e...
Leggi l'articolo

Horizon Europe info day: Cluster 1 – Health

Il 28 maggio 2024, la Commissione europea ha organizzato online un Infoday dedicato ai tre nuovi topic del Cluster 1 – Health, che...
Leggi l'articolo